La pulizia delle diverse superfici della casa

Se vi state chiedendo com’è possibile pulire accuratamente ogni tipo di superficie in casa, non preoccupatevi perché vi daremo le giuste dritte.

A cosa serve il panno in microfibra?

Pulire accuratamente la casa o l’ufficio non è sempre un gioco da ragazzi, specie se non si hanno tante cognizioni circa i prodotti e gli strumenti da utilizzare. Ad ogni modo, oggi iniziamo parlando di alcuni dei più comuni elementi utilizzati per la pulizia come il panno in microfibra ed il pannospugna: si tratta di un tessuto sintetico costituito principalmente da fibre del poliestere che si utilizza spesso in casa per diverse operazioni di pulizia. Ad esempio, il panno di questo materiale è perfetto per imprigionare lo sporco, così da catturarlo nelle sue fibre e trattenerlo a lungo; come potrete ben immaginare, dunque, è ideale anche quando ci sono superfici assai sporche con strati di polvere da eliminare. In questo modo, si riesce ad imprigionare ogni cosa che poi potrà essere completamente eliminata sotto il getto dell’acqua. Il panno in microfibra, però, è ideale anche su altre superfici come ad esempio sui vetri e su tutti quei piani che sono fatti di vetro. Pensate, infatti, che oltre a catturare lo sporco, difatti, consente di asciugare alla perfezione anche le pareti della doccia, eliminando così il pericolo di macchie di acqua e di brutti aloni. Lo stesso risultato ottimale lo potrete avere pure se deciderete di sfruttare il panno in microfibra sui monitor degli schermi e tv led, a patto di non strofinare eccessivamente forte. Potrete anche sfruttare questo tessuto sintetico per asciugare i bicchieri e far brillare le vostre stoviglie, evitando così le anti-estetiche macchie di acqua.

Ecco come pulire i pavimenti di casa

Se nella vostra abitazione avere un bel pavimento in monocottura o bicottura è necessario avere molta attenzione per non combinare guai e fare dei segni o graffi sulla superficie calpestabile. A tal proposito, il nostro suggerimento è di recuperare un panno morbido bagnandolo con l’acqua per la perfetta pulizia del pavimento. Fate molta attenzione a selezionare pure dei prodotti per la pulizia che non siano eccessivamente abrasivi, altrimenti nonostante la scelta attenta del panno rischierete di creare un gran pasticcio. Nel caso in cui il vostro pavimento fosse in gres porcellanato, invece, allora potrete stare tranquilli, poiché la cautela richiesta per la pulizia di questa superficie non è eccessiva, tant’è vero che questo tipo di pavimento è noto proprio per la sua resistenza all’usura.

La pulizia delle superfici di legno

Tra le superfici più delicate che possiamo avere all’interno di un’abitazione, vi è proprio il parquet che ha bisogno di una maggiore attenzione, giacché i prodotti che sfruttiamo su un pavimento tradizionale non possono essere assolutamente sfruttati per la rimozione dello sporco dal legno. Ad ogni modo, per pulire correttamente un parquet che non sia danneggiato – in caso fosse rovinato, è meglio preoccuparsi prima del ripristino dello stesso – è necessario eliminare dapprima la polvere utilizzando un panno elettrostatico asciutto o, in alternativa, l’aspirapolvere con scopa predisposta alla pulizia di questo tipo di superficie. In questa maniera, sarete poi pronti a passare il panno umido imbevuto in una soluzione fatta di acqua ed aceto. Una volta che avrete pulito delicatamente il vostro pavimento di legno, potrete far arieggiare l’ambiente così che si possa asciugare il più velocemente possibile. Ricordatevi, comunque, che il parquet non gradisce molto l’acqua perciò non esagerate con il livello di umidità del panno. Ora non vi resta che recuperare tutto l’occorrente e gli strumenti utili per la pulizia delle diverse superfici che possedete nella vostra casa o, comunque, nel vostro ufficio. Solo in questa maniera potrete realmente esser sicuri di fare un’accurata pulizia della casa e della stanza di lavoro.