• Extension Capelli: tipologia e applicazione

    Qualsiasi sia la motivazione che spinge a richiedere l’extension capelli, i metodi di applicazioni, la durata e i costi vanno commisurati al singolo caso e alla quantità di extension da applicare. Leggete questa piccola guida sull’allungamento dei capelli con extension. 

    Cosa sono le extension?

    Si tratta senza dubbio di un metodo innovativo ed efficace con il quale ogni donna può cambiare look con una sola seduta da una professionista. Si tratta di ciocche di capelli naturali o sintetiche che vengono aggiunte alla capigliatura normale per aumentarne le lunghezze o i volumi.

    Solitamente gli esperti del settore scelgono una tipologia di ciocche il più possibile vicina alla struttura del capello naturale e al suo colore, in modo da rendere quanto più mimetizzato possibile il risultato finale.

    All’applicazione seguono poi quasi obbligatoriamente bagno di colore, per rendere omogenea la nuance dei capelli e taglio, per armonizzare le nuove ciocche con i capelli naturali, senza lasciare stacchi evidenti di lunghezze diverse.

    Le extension possono essere scelte anche in base all’andamento naturale del capello della cliente, associando quindi ciocche naturali o sintetiche lisce, ad onde o ricce, lì dove la capigliatura segue lo stesso movimento. In questo modo anche senza particolari lavorazioni post shampoo, i capelli sembreranno sempre in ordine e assolutamente naturali.

    Come si applicano le extension capelli?

    Una volta scelta la tipologia di extension per struttura, colore e lunghezza, vanno applicate una ad una a circa 0,5 mm dal cuoio capelluto secondo metodi diversi: quello più utilizzato, garantito e sicuro è tramite lo scioglimento di una piccola quantità di cheratina che, indurendosi, si lega al capello senza danneggiarlo ma garantendo una lunga durata dell’extension stessa.

    Altri metodi, un po’ meno usuali ed utilizzati, prevedono la cucitura delle ciocche artificiali su quelle della cliente, oppure l’applicazione di un nastro biadesivo appositamente realizzato per lo scopo, così come anche tramite il fissaggio con degli anelli speciali.

    Il numero di ciocche da utilizzare, la loro disposizione sul cuoio capelluto e la scelta di apporne in numero maggiore su alcune zone e minore su altre, dipende esclusivamente dallo stato di partenza della capigliatura della cliente. Proprio per questo motivo professioniste del settore, operano eseguendo prima una valutazione dettagliata della situazione iniziale.