• Come garantire la massima sicurezza nella tua abitazione?

    La propria abitazione è sempre stata considerata il cuore della propria intimità. L’intrusione di un ladro, l’aver subito un furto, oltre a generare danni economici, sono da considerarsi dei veri e propri traumi in quanto ci si sente violati nei propri affetti.

    Avere una casa sicura è importante non solo per proteggere i propri beni ma soprattutto per permettere a chi vi abita di sentirsi sicuri tra le pareti domestiche. Lo sviluppo tecnologico offre continuamente soluzioni innovative e sicure per i propri sistemi di allarme e sicurezza per casa che ci permettono di controllare quanto succede in casa anche da remoto o fungere da deterrente per i ladri.

    Antifurti passivi

    Il primo passo per avere una casa sicura è dotare la propria abitazione di barriere fisiche o anche definiti antifurti passivi. Le inferriate che circondano la vostra proprietà, porte, finestre e serramenti sono un ostacolo fisico all’intrusione dei ladri. Rinforzare questi sistemi è un buon punto di partenza.

    Potete dotare la serratura della porta di ingresso con un cilindro sagomato, abbandonando le chiavi a doppia mappa, più facili da manomettere. Per la porta d’ingresso, scegliete una porta blindata con un sistema di chiusura piuttosto sofisticato. Rinforzate anche le finestre con vetri antisfondamento e con maniglie capaci di bloccare gli infissi con sistemi più sicuri.

    Installazione di sistemi di sicurezza

    Oltre a rinforzare porte e finestre e dotare la vostra casa di inferriate, potete optare per un sistema di allarme che può scoraggiare il ladro o segnalarne la presenza quando questo è riuscito ad entrare nella vostra abitazione. Esistono diversi sistemi di sicurezza in commercio tra i quali scegliere non è sempre facile.

    Gli antifurti con fili, vengono installati in case ancora in costruzione in quanto necessitano di opere di muratura. In un’abitazione già terminata, è consigliabile installare un sistema di allarme senza fili.

    Un’ulteriore differenza va fatta tra sistemi perimetrali e volumetrici: i primi sono utilizzati principalmente per delimitare il perimetro della casa, attivando la sirena nel caso in cui tale limite sia superato, i secondi, invece, rilevano la presenza del ladro attraverso una variazione della temperatura dell’ambiente.

    Nel caso in cui la vostra esigenza di sicurezza sia collegata ad una prolungata assenza dalla vostra abitazione, allora è consigliabile installare un sistema di allarme che però sia anche dotato di telecamere. In questo caso, scegliete degli impianti che vi permettano il controllo da remoto, ossia collegandosi tramite smartphone o tablet, la vostra abitazione attraverso videochiamate o indirizzi ip connessi alle telecamere.